I 30 anni di Backstage PA

0
0
0
s2smodern

di Francesco Galarà

i-3-soci

I soci fondatori di Backstage. Da sx: Daniele Mascheroni, Pino Di Costanzo ed Elisa Cattaneo.

 
la-famiglia-backstage

La famiglia Backstage.

L'anno di nascita è il 1986. L’azienda nasce dalla specifica esigenza di personalizzare il servizio di palco – cosa che fino ad allora era un lusso per pochi artisti stranieri – e per soddisfare le richieste della produzione televisiva. Backstage è stata da allora presente ovunque vi sia uno show televisivo, un concerto live, un evento congressuale. Numerosissime le collaborazioni con aziende del calibro di Rai e Mediaset, oltre alle più importanti case discografiche, agenzie di marketing e management artistici.

Pino Di Costanzo, fondatore dell’azienda, partito da Cisternino, in Puglia, approda a Milano all’inizio degli anni ’70, si iscrive al corso di lingue e letterature straniere alla Cattolica e, successivamente, trova lavoro come insegnante presso la scuola media. Ma questo non gli basta, gli va stretto: il fermento degli anni post ’68 è forte ed il mondo della musica e dello spettacolo lo affascina; inizia a lavorare dunque in un’azienda del settore musicale e da lì parte la sua lunga avventura. Dopo numerosissime collaborazioni con artisti, case discografiche e soprattutto con la nascente Canale 5, Pino decide di dare vita a quella che oggi rappresenta una delle più importanti realtà nel campo delle aziende di servizi nel mondo dello Show-Biz: Backstage.

In questa bella serata organizzata per il ‘compleanno’ di Backstage PA presso lo spazio Pergolesi, tra decine di amici ed invitati, catturiamo Pino Di Costanzo, il Deus ex Machina di Backstage PA, per una rapida intervista.

Pino, noi ci conosciamo da tanti tanti anni: allora si usava pranzare presso “La Pianta”, un ristorante di Affori situato vicino alla sede di Meazzi, azienda per cui allora io lavoravo ed a cui tu ti rivolgevi per le forniture di materiali... Ricordiamo quei tempi... 

Sì, in effetti, agli albori di Backstage, tu e la Meazzi siete stati tra i primi a credere nel nostro progetto e ad averci dato una grossa mano ad iniziare quella che è la mia attività, non dimentico: sono passati trent’anni e di tutto questo tempo è vivo in me ogni singolo momento, ogni singolo fatto, come se fosse accaduto ieri. È impossibile raccontare tutto, ci vorrebbero altri 30 anni. La nostra storia è sintetizzata nella locandina per la festa del trentennale: “30 anni di alti e bassi ma di crescita continua e costante; ciò grazie ai miei clienti ma soprattutto ai miei collaboratori”. Da qui nasce lo slogan The Future comes with us. Guardando a quello che abbiamo realizzato nel corso del tempo, sarebbe facile sedersi sugli allori, ma questo non è nelle mie corde: il passato per me rappresenta una bella immagine iconografica delle mete raggiunte ma allo stesso tempo mi stimola a scattare un’altra immagine per celebrare i successi futuri.

Il mondo e il mercato dello Show Biz sono in continua evoluzione, dal piccolo al grande evento, quali sono le indicazioni che trai dall’enorme esperienza che hai maturato?

I nuovi progetti che ho in mente partono dalle persone: in questo mondo nel quale è molto difficile dialogare e scambiarsi le idee, dove tutto è tecnologico, dove è difficile a volte fermarsi a riflettere ma da cui bisogna, e questo è forse il mio piccolo segreto, riuscire a trovare indicazioni per le sfide future, senza pregiudizi verso le nuove generazioni e le nuove tendenze. Grazie a mio figlio Nicolò, ad esempio, sto scoprendo i moderni rapper che sono fantastici, hanno delle sonorità incredibili, se non fosse stato per la sua ossessiva insistenza io, legato a schemi più classici, non mi ci sarei mai avvicinato ed in fondo avrei perso una grossa chance. In sostanza occorre catturare il meglio dai giovani e trasmettere loro la nostra esperienza; in questo caso il rapporto che si instaura è fondamentale. Loro sono il futuro ma nello stesso tempo a loro occorre un indirizzo razionale.

Che cosa è cambiato con le tecnologie nel vostro lavoro?

In passato per riuscire ad acquisire un appalto occorreva presentarsi all’artista con la dotazione tecnologica più moderna e all’avanguardia; oggi non è più così: quello che conta è l’affidabilità della struttura, la qualità del lavoro, la garanzia del risultato. In sostanza occorrono uomini di grande esperienza supportati dalla tecnologia più sicura ed affidabile.

Recentemente avete ‘pensionato’ il glorioso MOBIL-ONE: c’è forse in programma l‘allestimento di un nuovo mezzo mobile?

La cosa è appena successa e sono ancora frastornato: devo dire che grazie a questo mezzo abbiamo fatto grandissime cose: ad esempio abbiamo registrato il concerto live di Ligabue con tre flussi da 180 canali a 96 kHz. Sarà dura rimpiazzare degnamente una macchina da guerra simile ma sì, a breve ne allestiremo uno nuovo, anche se non so ancora con quali configurazioni. Mi prendo un po’ di tempo per valutare le attuali esigenze poi, assieme al mio socio Daniele Mascheroni, deciderò.

In che cosa sei impegnato, attualmente?

Abbiamo appena terminato ‘Casa Mika’, grossa e complicata produzione per RAI2, in cui hanno fatto il loro debutto i nuovi banchi Yamaha Rivage che gradualmente andranno a sostituire i PM1D. Stiamo registrando la nuova edizione di Zelig, in un ambiente enorme e complicato da amplificare: l’esigenza di un programma come questo è quella di poter catturare il parlato in ogni minimo particolare, come se si fosse nel salotto di casa. Se mi si chiedesse: è più facile amplificare il concerto rock di una grande star oppure Zelig? Risponderei che Zelig è molto più complesso: in questo caso il dettaglio è fondamentale per creare l’atmosfera indispensabile alla buona riuscita delle battute comiche. Zelig è una delle trasmissioni più difficili in assoluto.

Che cosa mi dici del tuo lavoro come direttore di scena?

Ti dico che ho deciso di appendere la cuffia al chiodo, come si suol dire: ne ho fatte tante, tantissime, ed ho acquisito un’esperienza grande, meravigliosa, inimmaginabile. Ora è giunto il tempo di ridurre gli impegni, mi posso permettere di scegliere. Non smetterò di certo ma deciderò che cosa seguire, non per essere presuntuoso ma per darmi un limite, anche perché gli impegni sono tanti come gli anni che ho sul groppone e che cominciano a pesare.

Dopo queste parole di Pino, ancora piene di entusiasmo, parliamo con Daniele Mascheroni, socio e direttore tecnico di Backstage. Daniele è colui che nel lontano 1991 decise di optare per i sistemi di mixaggio digitali, adottando per primo in Italia i celebri Yamaha DMC1000. Da allora Backstage ha percorso una lunga strada, fino ad arrivare ad oggi, sempre nel solco della tradizione, senza mai abbandonare i prodotti del colosso giapponese.

Com’è cambiato nel corso degli anni il tuo lavoro?

La differenza fondamentale è che oggi, con lo sviluppo delle tecnologie, abbiamo a disposizione soluzioni molto più immediate: allora le tecnologie erano in corso di sviluppo, o addirittura di ideazione, quindi in molti casi si era obbligati ad inventare soluzioni e scorciatoie per adattare i mezzi a disposizione alle esigenze specifiche. Questo oggi non è più necessario.

Riconosci quindi che in un certo senso lo sviluppo tecnologico ha oltremodo semplificato e reso più affidabile il vostro lavoro?

Oggi, anche grazie al confronto continuo tra progettisti e utilizzatori, l’industria ci offre soluzioni già pronte e personalizzabili ad ogni esigenza. Questo è positivo, perché facilita e velocizza il lavoro ma, dal mio punto di vista, lo ritengo meno avvincente per il mio carattere di sperimentatore. Se dovessi fare una considerazione finale, direi che il lavoro è reso molto più rapido e sicuro dalle nuove tecnologie ‘all inclusive’ che abbiamo a disposizione, tuttavia ciò richiede una conoscenza dettagliata delle stesse e questo presuppone molto studio, enorme reattività ed elasticità mentale da parte degli operatori. Tali caratteristiche sono prerogativa di menti giovani, preparate e allenate ad operare con flessibilità, intuito e velocità di reazione. In sostanza giovani e cibernetici. Questo, in qualche modo, fa sì che, per mia decisione autonoma, il mio ruolo sia cambiato da ideatore di soluzioni a supervisore.

Detto questo, quali sono gli indirizzi tecnologici su cui si orienta Backstage del futuro?

Il nostro core business consiste in qualcosa che si trova a metà strada tra concerto live e show televisivo, e questo è quanto continueremo a fare. Per svolgere questo tipo di lavoro occorre materiale con elevata affidabilità, ed è ciò che ho sempre ricercato. Fortunatamente, sin dall’inizio, ho optato per la scelta di aziende con alto grado di affidabilità e con prodotti a bassa obsolescenza, tanto che ci troviamo ancora oggi ad utilizzare gran parte dei dispositivi acquistati molti anni fa. Questo è l’indirizzo che continuerò a suggerire per il futuro.

DSC 4976

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vuoi leggere altre notizie e approfondimenti dal mondo delle installazioni? CLICCA QUI

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 

Ultimi Articoli

Milos Multicube per applicazioni heavy-duty

Il nuovo sistema Multicube di Milos può essere impiegato anche nelle applicazioni più pesanti e non ha limiti di resistenza nell’utilizzo con graticci orizzontali, dato che presenta la stessa resistenza...

News

Leggi tutto...

Misure audio – seconda parte

Nel numero precedente sono stati esaminati i vari tipi di connettori, in questo numero inizieremo a esaminare gli strumenti.

Tecnologia

Leggi tutto...

High End Systems prepara il lancio di SolaFrame 750 a PLASA 2017

High End Systems sta preparando il lancio del suo nuovo proiettore motorizzato SolaFrame 750 durante la prossima fiera PLASA 2017 di Londra.

News

Leggi tutto...

Micro Converter USB Blackmagic Design

Blackmagic Design annuncia un nuovo prezzo ridotto per i Micro Converter con alimentazione USB

News

Leggi tutto...

Nuovi marchi in distribuzione da Exhibo SPA

Exhibo SpA, dal 1958 distributore per l’Italia di prodotti e soluzioni nel mondo dell’audio e dell’acustica, annuncia l’acquisizione della distribuzione del brand statunitense Monster Cable e del marchio danese Jamo.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Gianna Nannini – Amore Gigante Tour

Il concerto di Gianna Nannini all'RDS Stadium di Rimini lo scorso 29 novembre: le nostre immagini in anteprima

Live Concert

Leggi tutto...

I primi trent’anni di Link

Un’azienda pioniere, nata agli albori della storia del professionale in Italia. Oggi la ritroviamo come produttrice di attrezzature, con marchi propri e brevetti famosi in tutto il mondo.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Claypaky - Axcor Profile 900 - Sagomatore a testa mobile con sorgente a LED

Il nuovo profile del costruttore bergamasco alza l’asticella nel segmento dei proiettori a fascio definito basati sui LED.

Prodotto

Leggi tutto...

MA2 v3.3

Il costruttore tedesco MA Lighting ha rilasciato la versione aggiornata del software per le console grandMA2 e relative periferiche.

News

Leggi tutto...

I più Popolari

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:18506

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:17535

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:16276

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:14236

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:14119

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Live Concert

Hits:12832

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:12213

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo.

Live Concert

Hits:11844

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Rubriche

Hits:11440

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:11409

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.