Uomo e macchina - 1 parte

13 Gen 2011

di Aldo Visentin

 

Fu uno dei miei mentori (di cui non rivelo l’identità) a farmi osservare un giorno come esiste sempre un rapporto ben preciso “uomo-macchina”. Tale rapporto si arguisce semplicemente osservando “l’approccio fisico” che l’utilizzatore ha nei confronti dell’oggetto in questione, qualsiasi esso sia (automobile, robot da cucina, chitarra, cacciavite, console, etc...).

Ritengo di non apparire affatto maschilista facendo osservare come una buona parte di individui di sesso femminile toccano e manipolano un’automobile in maniera “non confidenziale”; mi riferisco alla “cinematica fondamentale” dei gesti e movimenti del corpo nell’utilizzo dell’auto, ad esempio come e in quanto tempo viene inserita la chiave, o con quale determinazione si premono i pedali di frizione e freno prima dell’avviamento.

Sono tutti gesti che fanno “presagire” che rapporto esiste tra l’uomo e la macchina, e tutto ciò che consegue dall’utilizzo della stessa.

Non mi sento, peraltro, eccessivamente femminista quando ritrovo la stessa “insicurezza cinematica” in una cospicua fetta di individui maschili (di cui io faccio orgogliosamente parte) di fronte ad una lavatrice (la mia lavatrice consta di ben tre tasti e tre selettori multi-funzione giranti continuativamente in solo senso orario, per ovvie ragioni genetiche delle lavatrici).

Ora sino a qui la cosa potrebbe sembrare ovvia, se non fosse per il fatto che il misterioso mentore mi fece osservare come l’utilizzo e l’approccio non confidenziale verso una macchina non è necessariamente quello “timido” o “pauroso”; ma è anche quello troppo sicuro, sfacciato o addirittura di “disprezzo” verso la malcapitata macchina.

Gli incidenti stradali sono per lo più causati da guide troppo sicure e, ancor di più, da guide troppo azzardate di taluni maschi al volante (spero così di essermi guadagnato il perdono delle automobiliste benpensanti).

Ma torniamo a casa nostra. Dati per postulati i “pensieri” sopra elencati, vediamo cosa succede quando le macchine in questione si chiamano “console luci” (quelle audio sono per me ancora troppo vicine alle meccaniche operative della lavatrice... e la cosa mi impaurisce esponenzialmente visto che il numero di pomelli è molto più elevato e malgrado non girino continuativamente possono ruotare in senso orario ma anche antiorario).

Gli operatori luci hanno diversi approcci fisici verso le console e, ahimé, risultano essere esplicativi di quale “confidenza” l’operatore abbia verso la console stessa.

Tali approcci non constano solo di azioni manuali; si tratta di un vero e proprio linguaggio del corpo, e speciale attenzione va posta al movimento degli arti superiori, allo sguardo e quindi alla posizione della testa (la testa fa perdere molto tempo durante la programmazione).

Proviamo quindi a classificare alcuni “gesti” dei programmatori luce più disperati e trarne le relative deduzioni (avete presente i “test” di Novella2000 sotto l’ombrellone?!).

– Timidezza nel “toccare” l’interfaccia hardware e software.

Ci sono operatori per i quali i tempi di manovra e il tocco verso cursori o interfaccia sono i segnali più identificativi del rapporto che hanno verso la console. Gli operatori “timidi” sono quelli che esitano prima di fare qualsiasi manovra, e quando la eseguono comunque non sono sicuri di fare la cosa giusta! In questi casi disperati accade che l’operatore agisce sull’ingresso delle scene sempre in ritardo e spesso “torna indietro” (peggio del peggio), castrando quindi il “semi-fade” di una scena sbagliata, entrata al momento sbagliato e che se ne esce furtivamente al momento doppiamente sbagliato.

Risultato scenico: si vedono sempre le solite tre cose e ogni tanto “appare” qualcosa che potrebbe restare in scena o morire ancor prima di nascere; tutto definitivamente sconclusionato.

– Ricerca forsennata e prolungata di un tasto o funzione che non si trova.

Tipico dei programmatori luce da decenni incalliti su un solo tipo di console (rigorosamente mai aggiornata) che si apprestano ad usarne una di nuova concezione, completamente diversa. Uno degli errori più clamorosi che si commette quando si “passa” da una console ad un’altra è quello di ricercare le abitudini vecchie sul nuovo banco.

Osservando da vicino tali operatori, si può addirittura individuare da quale console provengano (io qui accetto pure scommesse).

Risultato scenico: lo show “sembra esserci” ove esiste, manca solamente di taluni pezzi che un giorno si ritroveranno e che sicuramente non saranno mai come quelli di “una volta”...

– Manovra compulsivo-schizofrenica seguita da istantanea verifica visuale.

In definitiva eseguo un’azione meccanica sulla console e immediatamente dopo alzo lo sguardo per verificare se la mia aspettativa è stata delusa o no. È uscito ciò che mi aspettavo? Ho vinto io. È uscita un’altra cosa? Ha vinto lei (la console).

Il tipo di atteggiamento è relativo ai programmatori che stanno prendendo confidenza con la tecnologia avversa, e la cosa che li fa più incazzare è che a volte le cose vanno bene, altre volte no! Proprio quando si era convinti di aver imparato la cosa appena sperimentata.

Risultato scenico: lo show esiste, peccato che a volte appare e a volte scompare.

– Muovo tutto vediamo cosa succede.

Ho programmato tutto e sono convinto di aver fatto tutto giusto! Adesso, se muovo tutto, sicuramente prima o poi uscirà quello che ho fatto; dove come e quando è irrilevante.

Questo atteggiamento è ovviamente tipico di coloro i quali desiderano disfarsi del “problema” il più presto possibile.

Risultato scenico: succede di tutto e di più; come la Corrida.

– Prima di toccare devo capire! E passano le ore...

A tali operatori va dato un grande merito, in quanto oltre a essere destinati all’oblio (perché non c’è mai il tempo per programmare) sono gli unici che “si sono già letti tutto il manuale” e lo conservano meglio del loro album di matrimonio. Soffrono per il fatto che non possono tenerlo sopra il pannello comandi durante le operazioni, timorosi di sentirsi dei “diversi” agli occhi dei colleghi.

Risultato scenico: vanno in onda cose fantasmagoriche! Ma sono solo due...

Il mio spazio a disposizione su questo numero è finito. Nella seconda parte dell’articolo finiremo la rassegna delle tipologie di programmatori (alcune, vi assicuro, davvero singolari) e vi spiegherò da cosa appare evidente che le console luci... hanno un’anima.

Informazioni aggiuntive

  • Extended Classes: default

Non hai il permesso di pubblicare commenti. REGISTRATI o effettua il login:

Articoli Correlati

I PIU' POPOLARI

Prev Next

Tiziano Ferro - L’Amore è una …

Categoria: Live Concert

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce...

Hits:18019

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 24…

Categoria: News

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

Hits:16944

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Categoria: Live Concert

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Hits:15898

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stad…

Categoria: Live Concert

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Hits:13907

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Categoria: Live Concert

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Hits:13742

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale T…

Categoria: Live Concert

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Hits:12610

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Categoria: Rubriche

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Hits:11720

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Categoria: Live Concert

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo.

Hits:11563

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Categoria: Rubriche

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Hits:11125

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo m…

Categoria: Produzioni e studi

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto...

Hits:10955

Leggi tutto

ULTIMI ARTICOLI

Prev Next

Clay Paky K-EYE HCR vince ai P…

Categoria: Uomini e Aziende

Clay Paky K-EYE HCR vince ai Plasa Awards

Claypaky si è aggiudicata un “Plasa Awards of Innovation”, uno dei più rinomati e qualificati riconoscimenti nel settore dell’Entertainment, con K-EYE HCR K-20

Hits:87

Leggi tutto

Andi Watson 
e Radiohead

Categoria: Personaggio

Andi Watson 
e Radiohead

Nell’occasione del concerto dei Radiohead quest’estate a Firenze, abbiamo avuto l’opportunità di parlare a lungo con il rinomato lighting e set designer Andi Watson: della...

Hits:939

Leggi tutto

ETC ColorSource Cyc

Categoria: News

ETC ColorSource Cyc

Il costruttore americano presenta il nuovo proiettore per ciclorama della famiglia ColorSource alla fiera PLASA 2017.

Hits:78

Leggi tutto

DiGiCo DMI-MIC

Categoria: News

DiGiCo DMI-MIC

La casa costruttrice inglese offre una nuova scheda opzionale per espandere il numero di ingressi microfonici delle console della Serie S.

Hits:113

Leggi tutto

Francesco Gabbani - Tour 2017

Categoria: Live Concert

Francesco Gabbani - Tour 2017

Abbiamo intercettato il tour estivo di Francesco Gabbani in una delle sue date conclusive, il 17 settembre al Parco Nord di Bologna. Per il momento,...

Hits:562

Leggi tutto

Sound&Lite numero 127

Categoria: News

Sound&Lite numero 127

Il nuovo numero di Sound&Lite è online!

Hits:519

Leggi tutto

Elation a PLASA 2017

Categoria: News

Elation a PLASA 2017

Due nuovi prodotti Elation Professional presentati alla prossima fiera PLASA di Londra.

Hits:112

Leggi tutto

RGBLink VSP628pro II e RMS 842…

Categoria: News

RGBLink VSP628pro II e RMS 8424S

Il distributore ligure Audio Effetti ha annunciato due interessanti nuovi prodotti di RGBLink, che saranno ufficialmente presentati presso lo stand RGBLink 10-A41 all’imminente IBC  dal...

Hits:161

Leggi tutto

Ayrton a PLASA 2017

Categoria: News

Ayrton a PLASA 2017

Ayrton prosegue le celebrazioni del proprio quindicesimo anniversario, con il lancio di nuovi ed interessanti prodotti alla 40a fiera PLASA a Londra.

Hits:193

Leggi tutto

Music & Lights @ Plasa2017

Categoria: News

Music & Lights @ Plasa2017

Una selezione di prodotti dei brand Prolight, ArchWork e DAD sarà in mostra presso lo stand del distributore UK, A.C. Entertainment Technologies (E30A), durante il...

Hits:230

Leggi tutto

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.

Utilizzando tali servizi accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di piu'

Approvo

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.
TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.