Aiuto, mi sento male! 1 parte

11 Set 2011

di Stefano Cantadori

Dice il musicista alla nonna.

Tutto il mondo scatta per cercare di fare sentire meglio il musico. La soluzione migliore spesso è un’aspirina o talvolta l’ipnotismo. Con la sola imposizione delle mani fanno credere all’artista in chissà quale intervento contemporaneo sui dodicimilaquattrocento controlli del mixer di palco. Hanno più grafici di un’edizione speciale del Sole 24 Ore. Tanti racks fanno castello e non si deve disturbare il rude signorotto del mixer nel suo castello. Ma è lo sguardo che vince.

Se avete un tecnico bravissimo ma privo di magnetismo non mettetelo sul palco. Perdereste l’artista. Serve un diavolone che sia anche psicologo, fratello maggiore, minore, venditore di piazza, padre, vate, guardia del corpo, condottiero erborista e falegname, per riparare prontamente le tavole del palcoscenico sotto i delicati piedi del semidio di turno.

E lo sguardo. Lo sguardo deve essere quello di Rasputin, capace di piegare imperatori ai suoi voleri. Deve fulminare l’io dell’artista prima che si svolga in ego incontrollabile, prima che la paura del palcoscenico o il timore della nota stonata faccia erompere dalle viscere del cantante l’Alieno. Quello che non ha orecchie e non sente ragione, non sente chitarre, non sente bassi e batterie, quello che non sente nessuno dei dieci musicisti che pestano sui loro strumenti intorno a Lui.

L’Alieno è il terrore della produzione, gli impresari fuggono, il promoter si fa di nebbia, il direttore di produzione si tuffa sotto il palco e striscia verso l’uscita di emergenza. Tornerà tre ore dopo con lo sguardo sorpreso, era andato a prendere l’acqua.

Resiste solo lui, fiero e indomito, al suo posto, lo sguardo fermo: il Fonico di Palco.

Egli è l’unico tramite con la realtà, il filo d’Arianna necessario al musico per ritrovare la ragione, l’unico che possa scacciare il demone.

E lo fa, usando formule magiche che si tramandano di generazione in generazione, scritte in rune e leggibili sui display dei mixer digitali. Una formula, di cui nessuno ha mai compreso il significato è questa: “Se vuoi ti metto tutto come ieri che sentivi benissimo”.

Oppure: “Ah, a proposito, hai sentito che ieri il concerto di tal dei tali è stato un disastro?” L’Ego degli artisti si poggia su delicati puntelli, è come uno Stradivari che suona proprio così chissà perché.

Il punto sui led

Ve ne sarete accorti, il LED sta cambiando il mondo della illuminazione. Nelle case le lampadine a incandescenza scompaiono per legge e ora dall’elettricista trovi solo scaramanghi a LED o lampadozzi a basso consumo di strana forma, spesso a tortiglione, con miscele di gas criptonitici. Alla fine ne rimarrà solo uno. Nello spettacolo il led lo si usa nei videowall , nelle scenografie e come illuminatore.

È del LED come illuminatore che ci occupiamo oggi.

Per prima cosa chiediamo ad Alessandro Fantin perché i LED scaldano, o meglio: perché i LED richiedono il raffreddamento?

All’interno del LED cariche negative e cariche positive si scontrano e l’energia che ne consegue è liberata sotto forma di luce.

Molto spesso, anziché produrre luce, lo scontro dà luogo a un’esplosione che produce calore. Che va dissipato. Le ricerche odierne non sono tanto indirizzate nell’aumentare luminosità e potenza bensì nel limitare il numero di esplosioni .

Riducendo la quantità di calore generata, i dissipatori potranno essere più piccoli e si potranno montare i led più ravvicinati; più led per unità di superficie significa più luce.

Con meno “esplosioni” e meno calore interno, inoltre, la durata del LED sarà maggiore.

 Colori

Per fare i colori impieghiamo di solito dispositivi con un certo numero di LED rossi, blu e verdi.

Il LED è però per definizione fortemente monocromatico e le linee di spettro attorno al picco sono poche e molto attenuate.

Quando le combino insieme il bianco che ottengo è comunque pessimo, indipendentemente dalla quantità di rosso blu e verde che immetto nel fascio. Il rosso contiene poche linee della zona del rosso, il verde è anch’esso buco e così per il blu.

Ovviamente, le linee di spettro disponibili sono così poche che anche i colori che possiamo creare con i led sono limitati. Chi vi racconta dei milioni e milioni di colori lo fa per ragioni di marketing, sappiate che è una balla o perlomeno sappiate che lo spettro è buco.

Altra considerazione: è difficile produrre led con il picco sempre sulla stessa frequenza, di solito sono circa quasi lì ma variano anche all’interno di uno stesso ciclo di produzione. Le differenze sono decisamente maggiori da ciclo a ciclo. Varia sia la luminosità sia il punto di colore.

La selezione è quindi fondamentale per le applicazioni più critiche, come alcune in fotografia ove il rispetto dei colori (per quel tipo di luce bianca che illumina l’oggetto) deve essere costante e ripetibile. Non puoi scegliere stoffe sotto ai neon per poi scoprire che hanno tutt’altri colori quando le guardi al sole. E magari ci hai fatto diecimila abiti estivi da vendere ai negozi.

Luce bianca

Per fare una luce bianca accettabile, l’industria giustamente ti propone oggi i LED bianchi.

Fino a poco tempo fa si ottenevano solo bianchi freddissimi ma oggi sono correntemente disponibili anche le lampadine domestiche a LED con luce calda, indistinguibile da quella delle vecchie lampadine a filamento. Anche i bulbi da 150 W ad alta resa cromatica hanno il loro contraltare a led. Si possono rimpiazzare direttamente, via una dentro l’altra, l’elettronica è interna alla lampada e l’utente non deve preoccuparsi di niente.

Nelle applicazioni industriali il LED sta sostituendo gradualmente i tubi al neon e le altre sorgenti.

I “tubi”a led non esplodono, non sono pieni di gas, non soffrono di elevata fragilità.

A parte la legge e l’ovvio risparmio energetico che vi rende moderni ed ecologici, insomma verdi, il risparmio è nella manutenzione e nel costo di esercizio.

Ci sono posti in cui il cambio delle lampadine richiede squadre di persone che non fanno altro da mattina a sera, ad esempio in un grattacielo o in un aeroporto di grandi dimensioni.

Nei cantieri autostradali i led vengono impiegati per segnalare pericoli e sono alimentati a batterie. Il basso consumo, la durata quasi eterna, virtualmente zero manutenzione sono caratteristiche tipiche che risultano utilissime in queste applicazioni.

Pensando al vostro lavoro chiedetevi quanto costa montare le lampade nuove sui proiettori computerizzati, dall’ordine da compilare e inviare al fornitore, alle operazioni di pagamento, al trasporto, al fermo macchina, alla mano d’opera necessaria per la sostituzione ed infine per lo smaltimento delle lampade vecchie.

Il problema è che non ci sono lampade a LED “fit and forget” per i proiettori intelligenti, sai che bello sarebbe montarle una volta e non pensarci più. Perlomeno non ci sono per gli spot.

L’unica possibilità di utilizzare i led come illuminatori nello spettacolo è come wash.

Normalmente, per fare luce colorata, trovi scatoli con circa una trentina di led per colore primario. Novanta led in totale stanno nella misura di un PAR 64. Talvolta viene aggiunta una certa quantità di led ambra, per migliorare il tentativo di bianco ottenibile (tentativo di bianco perchè il bianco è altra cosa) ed allargare lo spettro disponibile.


Informazioni aggiuntive

  • Extended Classes: default

Non hai il permesso di pubblicare commenti. REGISTRATI o effettua il login:

Articoli Correlati

I PIU' POPOLARI

Prev Next

Tiziano Ferro - L’Amore è una …

Categoria: Live Concert

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce...

Hits:18029

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 24…

Categoria: News

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

Hits:16955

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Categoria: Live Concert

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Hits:15902

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stad…

Categoria: Live Concert

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Hits:13908

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Categoria: Live Concert

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Hits:13750

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale T…

Categoria: Live Concert

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Hits:12613

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Categoria: Rubriche

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Hits:11726

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Categoria: Live Concert

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo.

Hits:11574

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Categoria: Rubriche

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Hits:11130

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo m…

Categoria: Produzioni e studi

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto...

Hits:10962

Leggi tutto

ULTIMI ARTICOLI

Prev Next

Battiti Live 2017

Categoria: Live Concert

Battiti Live 2017

La manifestazione di Radionorba a Bari

Hits:230

Leggi tutto

Nova World Tour Europe 2017

Categoria: Uomini e Aziende

Nova World Tour Europe 2017

Music & Lights, in collaborazione con Novastar, presenta l’evento “Visualize your imagination”, il 12 ottobre presso la sede di Music & Lights.

Hits:43

Leggi tutto

Clay Paky K-EYE HCR vince ai P…

Categoria: Uomini e Aziende

Clay Paky K-EYE HCR vince ai Plasa Awards

Claypaky si è aggiudicata un “Plasa Awards of Innovation”, uno dei più rinomati e qualificati riconoscimenti nel settore dell’Entertainment, con K-EYE HCR K-20

Hits:93

Leggi tutto

Andi Watson 
e Radiohead

Categoria: Personaggio

Andi Watson 
e Radiohead

Nell’occasione del concerto dei Radiohead quest’estate a Firenze, abbiamo avuto l’opportunità di parlare a lungo con il rinomato lighting e set designer Andi Watson: della...

Hits:948

Leggi tutto

ETC ColorSource Cyc

Categoria: News

ETC ColorSource Cyc

Il costruttore americano presenta il nuovo proiettore per ciclorama della famiglia ColorSource alla fiera PLASA 2017.

Hits:84

Leggi tutto

DiGiCo DMI-MIC

Categoria: News

DiGiCo DMI-MIC

La casa costruttrice inglese offre una nuova scheda opzionale per espandere il numero di ingressi microfonici delle console della Serie S.

Hits:118

Leggi tutto

Francesco Gabbani - Tour 2017

Categoria: Live Concert

Francesco Gabbani - Tour 2017

Abbiamo intercettato il tour estivo di Francesco Gabbani in una delle sue date conclusive, il 17 settembre al Parco Nord di Bologna. Per il momento,...

Hits:578

Leggi tutto

Sound&Lite numero 127

Categoria: News

Sound&Lite numero 127

Il nuovo numero di Sound&Lite è online!

Hits:530

Leggi tutto

Elation a PLASA 2017

Categoria: News

Elation a PLASA 2017

Due nuovi prodotti Elation Professional presentati alla prossima fiera PLASA di Londra.

Hits:120

Leggi tutto

RGBLink VSP628pro II e RMS 842…

Categoria: News

RGBLink VSP628pro II e RMS 8424S

Il distributore ligure Audio Effetti ha annunciato due interessanti nuovi prodotti di RGBLink, che saranno ufficialmente presentati presso lo stand RGBLink 10-A41 all’imminente IBC  dal...

Hits:165

Leggi tutto

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.

Utilizzando tali servizi accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di piu'

Approvo

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.
TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.