Le luci di carta. 1 parte

14 Mag 2013

 di Aldo Visentin

La fortuna si può conquistare con la passione e la perseveranza.
Vincere al superenalotto e tutt’altra cosa: è una questione di C (come censura).

Fortune?
Una delle fortune che ebbi fu l’occasione di lavorare per alcuni anni presso la produzione di un non molto conosciuto festival musicale (almeno da noi) che si chiama Festival de Viña del Mar.
Viña del Mar è la località “patrona” dello show che si svolge da oltre 50 anni, e si trova in Cile. È un festival della canzone aperto a cantanti provenienti da tutti i paesi dell’America Latina (e non solo), gemellato con il nostro Festival di Sanremo.
Voi vi chiederete dove sta la fortuna in tutto questo, visto e considerato che il Cile è l’ultimo paese conosciuto e abitato prima della fine della terra (infatti, finisce il Cile e subito dopo finisce anche la terra).


Per sua morfologia il festival è costellato ogni anno dalla presenza di svariati artisti provenienti da tutti i paesi latini più moltissimi ospiti famosi sia europei che americani. Per farla breve, tutti sono passati per il Festival di Viña, e quando dico tutti sono veramente tutti (anche nostrani artisti di fama).
Molte cose si potrebbero dire a proposito del sopra menzionato festival, ma per non tediarvi troppo su questioni tipicamente folcloristiche, mi soffermerò solo sugli aspetti più tecnici della questione che immagino vi possano interessare un po’ di più.

Provate ad immaginare un festival in mondovisione dove in una sola serata si alternano i vari cantanti in gara (e sin qui tutto normale) oltre a due “quasi concerti” di rispettivi “big” di fama internazionale.
Si va in onda alle nove di sera e si finisce alle due di notte (quando va bene).
Dopo le due di notte non si va a letto (sia mai!), bensì si programma, unitamente ai disegnatori/operatori dei big, quella che sarà la serata successiva.


Cosa faccio adesso io?
Programmare ad hoc un concerto, con un impianto luci di grandi dimensioni (circa 400 proiettori motorizzati di media) in due ore è praticamente un suicidio. Figuriamoci se i concerti da programmare sono due per ciascuna serata.
Ora siccome di necessità bisogna fare virtù, dopo anni di esperienze varie, elaborammo un sistema che si rivelò tanto arcaico quanto efficace, per risolvere la questione. La missione consisteva nel riuscire a dare i compiti per casa ai disegnatori ospiti, con relativo “materiale didattico”.

Il tempo di programmazione luci per il festival, sia virtuale che reale, dura circa due mesi. In tale tempo si programmano le consolle (cinque di media) in modo da accontentare il maggior numero possibile di ospiti VIP, senza rinunciare a quelle che sono le “esigenze” di routine del festival stesso.


Ma come si realizza una programmazione capace di coprire una casistica così vasta?
La cosa è molto più semplice di quanto si possa immaginare. Come già menzionai in qualche numero fa di S&L, il migliore indirizzo è quello di realizzare una programmazione che consenta un playback di tipo “busking”. Parola complicata (una delle tante) che sta ad indicare una forma di playback dello show, che non si basa su memorie “intere” ma bensì su vari gruppi di memorie ciascuno dei quali incaricato al controllo di una tipologia (famiglia) di parametri: esempio memorie di solo Pan/Tilt, altre di solo colore, poi gobo e così via (dette anche tavolozze).


La cosa risulta semplice e intuitiva, in quanto una volta programmato il tutto, poi la messa in onda diventa un’arte “live” di scelta degli ingredienti giusti combinati al momento giusto (e in questo sta l’abilità di chi opera).
L’aspetto che rende vincente una programmazione completamente “esposta” non è dato tanto dai vari gruppi di memorie che si creano, ma bensì da come si creano e da come tali memorie vengono “disposte” nei controlli fisici della console.

Nella seconda parte di questo manoscritto analizzeremo nel dettaglio una tipica organizzazione di playback busking e relative attenzioni/accorgimenti da porre in fase di programmazione.
Come sempre non esiste una sola regola nell’organizzare la propria console per un utilizzo di questo genere, perché sono diverse le variabili che contribuiscono a definire di volta in volta l’organizzazione più adeguata.


Uno dei moventi principali che indicano come organizzare la programmazione è la console stessa; sia per motivi hardware (tasti, cursori, pannelli touch ecc.) che di capacità software. Dato importante quindi è conoscere a fondo il controllo che si adotta. Capacità gestionali di playback e controlli fisici disponibili determinano perciò la più o meno capacità di busking playback di una console.
Spesso però altri elementi di “astuzia programmativa” (se così possiamo chiamarla) consentono di guadagnare una maggiore disposizione d’effetti live, a parità di consolle.


Si tratta di astuzie applicabili e che variano a seconda del tipo di proiettori utilizzati.
Di nuovo (giusto per non smentirmi) è di fondamentale importanza conoscere a fondo i proiettori che si utilizzano; cosa che peraltro non risulta poi così tanto onerosa, tanto quanto impararsi una consolle intera.
Il più delle volte il manualetto dei proiettori motorizzati specifica varie opzioni, selezionabili dall’utente, sul suo “comportamento” meccanico. Un diverso comportamento del proiettore definisce anche un diverso tipo di gestione ed effetti che si possono (o non possono) ottenere; tutto ciò può determinare una diversa organizzazione delle tavolozze per certi tipi di parametri e conseguenti effetti che si sceglie di adottare.

Il punto fermo (almeno uno) dal quale si comincia a concepire una programmazione busking è definire “sulla carta” chi comanderà cosa, dove. È un po’ come una sorta di partita a scacchi dove vi sono dei vincoli/regole e da queste bisogna tirare fuori il massimo con il minor numero di mosse possibili.


Quindi non premete alcun tasto se prima non avete definito a livello “progettuale” quali e quante tavolozze realizzare, come saranno gestite (e perciò programmate) e da quale hardware della consolle.

Come sempre si parte dalla carta.

Informazioni aggiuntive

  • Extended Classes: default

Non hai il permesso di pubblicare commenti. REGISTRATI o effettua il login:

Articoli Correlati

I PIU' POPOLARI

Prev Next

Tiziano Ferro - L’Amore è una …

Categoria: Live Concert

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce...

Hits:18028

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 24…

Categoria: News

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

Hits:16954

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Categoria: Live Concert

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Hits:15902

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stad…

Categoria: Live Concert

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Hits:13908

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Categoria: Live Concert

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Hits:13750

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale T…

Categoria: Live Concert

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Hits:12613

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Categoria: Rubriche

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Hits:11726

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Categoria: Live Concert

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo.

Hits:11574

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Categoria: Rubriche

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Hits:11130

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo m…

Categoria: Produzioni e studi

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto...

Hits:10962

Leggi tutto

ULTIMI ARTICOLI

Prev Next

Battiti Live 2017

Categoria: Live Concert

Battiti Live 2017

La manifestazione di Radionorba a Bari

Hits:225

Leggi tutto

Nova World Tour Europe 2017

Categoria: Uomini e Aziende

Nova World Tour Europe 2017

Music & Lights, in collaborazione con Novastar, presenta l’evento “Visualize your imagination”, il 12 ottobre presso la sede di Music & Lights.

Hits:43

Leggi tutto

Clay Paky K-EYE HCR vince ai P…

Categoria: Uomini e Aziende

Clay Paky K-EYE HCR vince ai Plasa Awards

Claypaky si è aggiudicata un “Plasa Awards of Innovation”, uno dei più rinomati e qualificati riconoscimenti nel settore dell’Entertainment, con K-EYE HCR K-20

Hits:93

Leggi tutto

Andi Watson 
e Radiohead

Categoria: Personaggio

Andi Watson 
e Radiohead

Nell’occasione del concerto dei Radiohead quest’estate a Firenze, abbiamo avuto l’opportunità di parlare a lungo con il rinomato lighting e set designer Andi Watson: della...

Hits:948

Leggi tutto

ETC ColorSource Cyc

Categoria: News

ETC ColorSource Cyc

Il costruttore americano presenta il nuovo proiettore per ciclorama della famiglia ColorSource alla fiera PLASA 2017.

Hits:84

Leggi tutto

DiGiCo DMI-MIC

Categoria: News

DiGiCo DMI-MIC

La casa costruttrice inglese offre una nuova scheda opzionale per espandere il numero di ingressi microfonici delle console della Serie S.

Hits:118

Leggi tutto

Francesco Gabbani - Tour 2017

Categoria: Live Concert

Francesco Gabbani - Tour 2017

Abbiamo intercettato il tour estivo di Francesco Gabbani in una delle sue date conclusive, il 17 settembre al Parco Nord di Bologna. Per il momento,...

Hits:578

Leggi tutto

Sound&Lite numero 127

Categoria: News

Sound&Lite numero 127

Il nuovo numero di Sound&Lite è online!

Hits:530

Leggi tutto

Elation a PLASA 2017

Categoria: News

Elation a PLASA 2017

Due nuovi prodotti Elation Professional presentati alla prossima fiera PLASA di Londra.

Hits:120

Leggi tutto

RGBLink VSP628pro II e RMS 842…

Categoria: News

RGBLink VSP628pro II e RMS 8424S

Il distributore ligure Audio Effetti ha annunciato due interessanti nuovi prodotti di RGBLink, che saranno ufficialmente presentati presso lo stand RGBLink 10-A41 all’imminente IBC  dal...

Hits:165

Leggi tutto

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.

Utilizzando tali servizi accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di piu'

Approvo

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.
TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.