Il Rider Tecnico - prima parte

di Toni Soddu

Nel mezzo del cammin di nostra vita, capita spesso di trovarci di fronte, su carta o in formato elettronico, un foglio che porta il titolo di “Rider Tecnico”. È comunemente allegato ad un documento corposo e dal vago sapore minaccioso, appunto denominato contratto o contract rider.

Questo genere di documentazione è in uso esclusivo alle produzioni itineranti di artisti internazionali ed è destinato al local promoter che ha il compito di organizzare gli show sul territorio nazionale che li ospita. Uso comune delle stesse informazioni per i festival a carattere musicale che ospitano nel loro cartellone più band.
Il contenuto scritto mostra, oltre alle condizioni contrattuali, la descrizione dettagliata della tecnica audio e luci progettata ed utilizzata per il tour, dalle misure del palcoscenico alle quote del pedanamento, se presente, nonché la posizione delle strutture necessarie ad alloggiare il lighting plot, ecc.
Come già anticipato, una sezione del documento, ben articolata, tratta le condizioni contrattuali, le firme da apporre per convalidarlo, le responsabilità sul luogo dell’evento, le penali per eventuali cancellazioni, force majeure, etc etc. Nell’ultimo periodo, fra l’altro, abbiamo potuto notare un grosso e vistoso aumento della sezione dedicata al catering, intesa come ristorazione per gli artisti, dal menù richiesto per il soundcheck a quello della cena, carnivori e vegetariani, bevande alcoliche e non, posizionamento dei camerini, tappeti, candele, incensi, bottiglie di vino da 500 euro e via andando...


Ricordo che sin dai primi approcci con questo documento, ho sempre letto tutte le sezioni contenute nel rider con attenzione, e molto spesso scrivevo per ricevere ulteriori delucidazioni sulle voci che non mi apparivano così chiare, sia per il differente idioma utilizzato sia per il significato tecnico espresso dalla richiesta.
Così facendo, oltre a comprenderne meglio la forma, contemporaneamente accedevo ad informazioni preziose sulle modalità dello svolgimento dei lavori e, soprattutto, su usi e costumi della produzione da ospitare, sia che essa si presentasse ai cancelli in forma completa o parziale (Full- o Half-Production).


Da quelle sue prime apparizioni, il rider si è diffuso pian piano anche nel nostro paese, dapprima in forma primitiva, tipo: acqua nel camerino dell’artista, palco 12 metri per 10 metri, impianto audio FoH con caratteristiche variabili, facchini numero xx, etc etc; poi in forma più dettagliata, con stage plot ed input list e relativi disegni in pianta, molto stilizzati. Magari su carta fax, disegnati con penna in perfetto stile amanuense tardo medioevale.
A questo punto: perché vi sto scrivendo tutto questo?


Il mio obiettivo, questa volta, è quello di capire, magari tutti insieme, alcune cose che nel nostro paese hanno preso una piega leggermente diversa. Soprattutto nel modo in cui il rider viene utilizzato dagli organizzatori ed applicato da chi è in giro a lavorare.
La domanda: che cosa succede quando alcune richieste del rider non vengono applicate o rispettate, ad esempio quelle concernenti l’audio?
Poniamo un esempio comune, noto a molti di noi: show ospitato in un club di dimensioni medie sul nostro territorio, diciamo 300/500 presenze.
Target: artista + band con crew party minima (1 backliner + 1 sound engineer), tre/quattro musicisti sul palco e di conseguenza, vista la venue, economie limitate al caso. Nella sezione dedicata alla richiesta per l’audio possiamo trovare:
FoH
-    Mixer analogico 24/32 canali Midas XL Series – Cadac – Soundcraft – Allen&Heath
-    Outboard analogico 08 canali di gates + 08 canali di dinamiche – reverbs & effects
-    Mixer digitale 24/32 canali DiGiCo – Yamaha – Digidesign - Soundcraft –
-    Equalizzatore 1/3 octave
-    Controller del sistema audio alla posizione regia
-    CD player professionale – CD recorder professionale
-    Microfono per il talkback
Monitor
-    Mixer analogico 24/32 canali Midas XL Series – Cadac – Soundcraft – Allen&Heath
-    Outboard analogico 08 canali di gates + 08 canali di dinamiche – reverbs & effects
-    Mixer Digitale 24/32 canali DiGiCo – Yamaha – Digidesign - Soundcraft
-    N° xx di equalizzatore 1/3 octave, uno per ogni mandata monitor
-    N° 02 wedge monitor per ogni musicista (totale 06/08 a seconda della formazione) biamped
-    N° 01 wedge monitor per ascolto al mix monitor
In alternativa, a volte mescolato abilmente insieme:
-    N° 04/05 sistemi di IEM wireless Shure/Sennheiser in mandata stereo (dieci mono send outputs)
Sistema audio:
-    Capace di produrre almeno 110 dB pesato A indistorti alla posizione regia FoH. Marca e modelli: L‑Acoustics – d&b audiotechnik – Martin Audio – Adamson – Meyer Sound; con almeno n° 08 subwoofer in totale low frequency extender posizionati in cardioide per tutta la lunghezza del palcoscenico

.
E, fin qui, niente di particolarmente trascendentale. Comuni richieste per ottenere attenzione nel settore dedicato al suono, in modo che artista, band ed agenzia si sentano tutelati. Ordinaria amministrazione, si può affermare.
Non perdiamo di vista le dimensioni della venue (club 300/500 posti) magari posizionato in centro città e magari vicino ad altri edifici di civile abitazione.
La parte interessante di questo tipo di rider tecnico sarà che spesso a fianco della richiesta del modello o marca del mixer FoH noteremo la scritta: “No marca X” – “No marca Y” – “No marca Z”, oppure “No digital desk”. Stessa cosa a fianco la richiesta del modello o marca del mix monitor: “No marca X” – “No marca Y” – “No marca Z”, oppure “No digital desk”, e poi: “No wedge X” – “No wedge auto-costruiti” – “no casse di plastica utilizzate come monitor”. Ed infine, nella sezione FoH: “No marchio X”, “No marchio Y”, “No sistemi auto-costruiti”.
Per delicatezza non riportiamo i nomi dei marchi normalmente indesiderati, ma chi ha per le mani spesso un documento del genere potrà sostituire le X e Y grazie alla sua esperienza.
Ora la palla ritorna a noi.


Una prima lettura di quello scritto potrebbe essere: devo operare così per forza, in quanto non troverò quasi mai quello che ho richiesto, ma questo non sarà un mio problema perché devo garantire all’artista o all’agenzia che andrà tutto tecnicamente per il meglio, visto il materiale che ho richiesto. Aggiungendo che magari alcune cose non le ho quasi mai usate, ma visto che sono riportate in tutti i rider io faccio altrettanto.
Oppure: ho la chiavetta con tutti i settaggi del banco digitale e di conseguenza devo trovare lo stesso tipo di banco con il medesimo setup sulle uscite monitor oltre a wedge ed IEM, per avere sempre lo stesso risultato. Procedendo per la strada che vede il rider come mezzo di coercizione per ottenere il materiale richiesto, possiamo prevedere tutte le reazioni del caso, che facilmente sarà la seguente: il responsabile audio del locale che riceve la richiesta tramite rider e che, nel bene e nel male, lavora tre o quattro sere a settimana, risponde che quel tipo di materiale non è in sua dotazione, oppure che lo è parzialmente, e vi rimanda la scheda tecnica del materiale installato nella venue che ospiterà il concerto.
La subitanea reazione sarà che il materiale indicato nel rider è insindacabile, pena una cattiva performance dell’artista in questione.
A questo punto ci si parano davanti due strade, entrambe poco tecniche e molto politiche: ma non vi agitate... le vedremo alla prossima puntata.

Ultimi Articoli

Adesioni in crescita per MIR 2018

A due mesi dall’inizio dell’evento fieristico Riminese, gli spazi espositivi mostrano un incremento del 20% rispetto all’edizione dello scorso anno

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Corso gratuito Vista by Chroma-Q

RM Multimedia propone un corso gratuito a Riano il 19 e il 20 febbraio, per utenti del sistema di controllo luci Vista.

News

Leggi tutto...

Newton per Clockenflap

Il nuovo processore Outline Newton è stato usato da Davide Linzi per gestire l’audio a Clockenflap, uno tra i maggiori festival della Cina.

News

Leggi tutto...

VIO di dBTechnologies protagonista a Sanremo Young

Chiuso il sipario sulla 68a edizione del Festival della Canzone Italiana, i riflettori sul palcoscenico del Teatro Ariston si sono riaccesi dopo pochi giorni per “Sanremo Young”, trasmesso in diretta...

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Audio Analyzer – seconda parte

La storia di questa affascinante classe di strumenti per le misure audio. Seconda parte: gli apparati di ultima generazione

Tecnologia

Leggi tutto...

Cesare Cremonini – Stadi 2018

Primo tour negli stadi per l’artista bolognese. Una grande produzione, tre grandi città, un’ottima risposta del pubblico.

Live Concert

Leggi tutto...

La torre di Pisa si illumina con Prolights

I monumenti principali della città illuminati dai prodotti del marchio di Music & Lights.

News

Leggi tutto...

Elation serie KL Fresnel

Nello stand di Elation Professional ad ISE 2018 erano esposte in anteprima due nuove teste mobili – Artiste Picasso e Smarty Hybrid – che debutteranno la prossima primavera. In vetrina anche...

News

Leggi tutto...

Decibel... cos’è?

Un breve schema sulla definizione di alcune unità di misura espresse in dB

Tecnologia

Leggi tutto...

JTE Si Rinnova per PL+S 2018

James Thomas Engineering si presenta alla fiera Prolight+Sound di Francoforte con una gamma di prodotti decisivamente rinnovata.

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

I più Popolari

Ferdinando Salzano

Imprenditore, produttore e manager ai massimi livelli, nell’ambito dei concerti e delle produzioni televisive.

Personaggio

Hits:28139

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:23563

Leggi tutto

Laura Pausini - Fatti Sentire Worldwide Tour

Il recente tour mondiale di Laura Pausini è partito alla grande con due concerti sold-out al Circo Massimo. Dopo una quarantina di giorni in America, la carovana è tornata in...

Live Concert

Hits:21998

Leggi tutto

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:20384

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:17991

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:17311

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:16662

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:15697

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:15651

Leggi tutto

Sopra al palco le rose. Sotto al palco le spine.

Ci sono molte cose che mi girano in testa e di cui sento di dover parlare.Il primo è la dignità.

Uomini e Aziende

Hits:14741

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.