Yamaha TFRack - Mixer digitale con interfaccia Tio1608D

0
0
0
s2smodern

di Giancarlo Messina

IMG 2439Coglie anche voi un fremito di vaga felicità quando vi accingete a scartare un nuovo acquisto? Già le immagini del cartone esalano un’ilare brezza... poi il taglierino  incide il nastro adesivo e, finalmente, l’oggetto del desiderio... anzi no: prima, di solito,  c’è il cellophane che lo avvolge. Poi si toglie il polistirolo sagomato che protegge il nostro oggetto come un bambino nella culla... et voila! Eccolo lì! Che gioia! Deve essere un retaggio dei giochi impacchettati che ci regalavano da bambini... perché, in fondo, sempre di giocattoloni si tratta.

In questo caso abbiamo scartato per voi il nuovo mixer digitale Yamaha TFRack, testato insieme all’interfaccia Tio1608 ed alla scheda NY64D, necessaria per la gestione del protocollo Dante.

La memoria dello scrivente va indietro di... 18 anni (non si accettano commenti, grazie) quando ebbe il piacere di conoscere ed intervistare il signor Itaru Kudo, ingegnere progettista della console Yamaha PM1D, il primo modello di fascia alta dell’azienda giapponese (l’ultimo al lavoro l’abbiamo visto nel teatro della Costa Concordia... ma non ricordo che fosse un prodotto IP69).

Ciò per dire che Yamaha ha una grandissima esperienza nelle console digitali, che davvero offrono ormai assoluta affidabilità, qualità sonora e praticità di utilizzo.

Il nostro TF-Rack altro non è che una console della serie TF senza la superficie di controllo. Anche il software, aggiornato alla release 3.0, è il medesimo e introduce dei preset per alcuni fra i più comuni microfoni e strumenti musicali.

Ovviamente la scomparsa dei fader e dei pulsanti fisici sui canali indica che questa console è pensata per tutte quelle situazioni in cui sia più importante ottimizzare lo spazio che mixare una band dal vivo. Quindi è una macchina che offre grandissima flessibilità e qualità nelle installazioni: dai luoghi di culto ai teatri, dalle sale convegno ai club e chi più ne ha più ne metta.

Sia chiaro che comunque è possibile gestire con una certa tranquillità anche un evento live o il monitoraggio su un palco, perché TFRack può essere controllato da remoto con un computer o con un tablet, utilizzando gli appositi software Yamaha, con cui molti professionisti hanno ormai una certa confidenza e che, per altro, sono di facile comprensione anche per i neofiti: TF Editor, TF StageMixer, MonitorMix; chi volesse farne pratica può scaricarli a titolo gratuito e giocarci un po’ anche senza possedere la console. Per completare la panoramica sul software, aggiungiamo che dentro la confezione del mixer si trova in bundle anche Nuendo Live della Steinberg, utilizzabile su piattaforme Mac e PC.

photolibrary mixers tf rack rearNoi abbiamo installato sul nostro i-Pad TF StageMixer: bisogna specificare che il tablet si collega al mixer non direttamente ma tramite rete, quindi è necessario che TFRack sia collegato via cavo alla stessa rete cui è collegato il WiFi del tablet. Fatto ciò, il riconoscimento della macchina è immediato e si può subito cominciare a lavorare in modo operativo senza altri indugi.

Ma qualora non si voglia utilizzare un device di controllo esterno, il mixer offre una certa autonomia. È infatti dotato di monitor touchscreen da sette pollici con controllo multitouch, nonché di vari pulsanti e manopole che consentono di navigare fra i vari parametri ed apportare tutte le modifiche necessarie.

Prima di dare una panoramica dell’operatività del software e dei controlli, vediamo le potenzialità del mixer.

TFRack opera con una frequenza di campionamento di 48 kHz e dispone di 16 ingressi microfonici più uno stereo di linea e 40 canali di mixaggio con elaborazione completa (32 mono + 2 stereo + 2 return), 8 gruppi DCA, 8 aux mono, 6 aux stereo, un bus stereo ed un bus sub, oltre a 16 uscite analogiche.

Il DSP a bordo consente l’uso di otto effetti equivalenti ai processori Yamaha SPX – due dei quali accessibili globalmente e altri sei dedicati agli aux stereo (eventualmente reindirizzabili verso il main bus) – più 10 EQ grafici. Gli aux monofonici e le uscite main dispongono degli stessi EQ parametrici già disponibili sugli ingressi, più un equalizzatore grafico Flex12 a 31 bande.

Da segnalare l’adozione dei preamplificatori DPre e della funzione Gain Finder, ovviamente pensata per dare una mano ai meno esperti nell’impostare il livello ottimale di guadagno su ogni canale: dobbiamo dire che funziona anche piuttosto bene, e in alcune situazioni può tornare utile a chiunque per velocizzare il lavoro. Per le regolazioni fini poi ovviamente c’è tempo.

Con Nuendo Live, ed ovviamente un PC, si possono registrare via USB fino a 34 canali. È anche possibile la registrazione e riproduzione di due tracce con un semplice dispositivo di memoria USB o un iPad.

Ovviamente la scheda D-NY64 apre tutto un altro mondo, perché consente di inserire la macchina in una rete Dante, con 64 canali in ingresso e 64 canali in uscita.

I controlli hardware sul pannello sono ergonomicamente ben posizionati e accessibili, certo a patto di non avere installato la macchina in fondo al rack a 10 centimetri da terra! Sotto il touch-screen troviamo tre tasti molto importanti: la stellina a sinistra porta alla library con i preset a cui abbiamo già accennato, il tasto centrale “Home” porta alla schermata principale con i fader dei canali, mentre il tasto a destra “Menu” dà accesso ai comandi disponibili nella sezione visualizzata, come, ad esempio, la possibilità di copiare i preset dei canali.

Nella sezione destra troviamo subito 4 tasti denominati “Fader Bank” che, ovviamente, agiscono sulla visualizzazione rapida dei vari gruppi di fader sul monitor: “Input” porta ai canali di ingresso, “Group” agli otto DCA e “Output” ai canali in uscita; il tasto “Custom” porta invece ai canali assegnati dall’utente al suo banco fader personalizzato.

Sotto di questo è posta la manopola “Touch and Turn” che agisce sul parametro selezionato con un tocco sul monitor; il mixer dispone anche della funzione “1knob” che consente di regolare contemporaneamente più parametri dell’eq. o del compressore, modalità attivabile o disattivabile dalle relative schermate. Accanto a questa manopola c’è anche un tasto “Shift” che fornisce funzioni aggiuntive in alcune schermate.

Seguono due gruppi di controllo molto utili, costituiti da sei pulsanti e quattro manopole. Tali controlli immediati possono essere assegnati alla funzione o al parametro desiderato dall’utente nella finestra “Setup”, in modo molto rapido ed intuitivo. Di default le manopole sono assegnate, da sinistra a destra, ai controlli di gain, eq, gate e compressore, mentre i pulsanti al recall delle scene.

I due tasti della sezione “mute” silenziano l’audio sui canali inseriti in un gruppo di disattivazione oppure l’audio del modulo FX. Ovviamente è possibile togliere dal gruppo i canali che non si vogliono silenziare, anche al volo attivando la funzione “mute safe” disponibile sulla schermata del singolo canale.

Poco da dire sull’uscita cuffie e relativo volume, così come sul tasto “tap”, se non che tale pulsante lampeggia al tempo impostato ma si può spegnere, per fortuna, dal menu Setup>Preference>Others; il rimanente tasto “Cue Clear” disattiva ovviamente il cue in tutti i canali e si illumina quando è in funzione.

Presenti sul pannello anche due porte USB destinate a iPad o altro dispositivo e ad una memoria USB. Attenzione: queste porte non hanno niente a che vedere con il controllo del mixer, ma servono solo per importare o esportare un segnale audio stereo o eseguire una lettura/scrittura dei dati. Sembrerebbe una banalità, invece in molte occasioni questa possibilità può tornare utilissima per mandare agilmente musica di sottofondo dal proprio dispositivo mobile o registrare l’uscita del mixer e salvarla come file audio (WAV).

Riteniamo ozioso spiegare pedissequamente le connessioni sul pannello posteriore che ciascuno dei nostri lettori può subito intuire dalla foto. Solo da segnalare che qui troviamo la porta USB giusta per collegare un computer trasformando il mixer in una vera interfaccia audio capace di gestire fino a 34 canali I/O a 48 kHz.

Completiamo l’esplorazione del sistema installando la scheda NY64D e collegando il Tio1608D. Occorrono soltanto un cacciavite e un cavo di rete ed il gioco è fatto, perché il sistema si auto-configura ed è subito operativo!

IMG 2450Diamo un’occhiata al pannello: sull’ingresso di ogni singolo canale un piccolo LED segnala l’eventuale attivazione dell’alimentazione phantom a +48 V, mentre, a destra, altri due LED mostrano lo stato di ingresso e uscita dei jack analogici, illuminandosi di verde o di rosso. Lo switch “Unit ID” deve essere utilizzato per identificare la macchina quando si usano contemporaneamente più unità e deve essere coerente con lo switch posto sul retro che ha la stessa funzione. Usando noi una sola unità, abbiamo lasciato tutto in modalità automatica (Quick Config – ON) prendendo subito pieno possesso delle funzionalità, come il controllo dei pre-amplificatori integrati.

Insomma TF-Rack è davvero una gran bella macchina, che ha alle spalle tutta l’esperienza della casa giapponese nello sviluppo delle console digitali, per di più ad un costo davvero molto accessibile. La immaginiamo perfetta per quella tipologia di venue a cui abbiamo già accennato, a cui può assicurare grande flessibilità e massima affidabilità.

Unico cruccio: adesso ci tocca rimettere tutto nelle scatole! 

Contatti: Yamaha Music Europe GmbH - Branch Italy

 

vuoi saperne di più sulle ultime news dal mondo dell'audio? CLICCA QUI

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di settore? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ultimi Articoli

Audio networking - Quarta Parte

Nelle scorse puntate di questa serie di articoli abbiamo richiamato i fondamenti del trasporto dati in rete. Ora cerchiamo di entrare nello specifico e approfondiamo un po’ le caratteristiche di...

Tecnologia

Leggi tutto...

Sinusoide o Transiente? Numeri o Musica? Tutte le domande che portano ad Arthur

Il Master in Ingegneria del Suono e dello Spettacolo, presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma Tor Vergata, ha organizzato, per il prossimo 24 marzo, un interessante seminario ad...

Uomini e Aziende

Leggi tutto...

Outline Presenta Newton

Outline Newton è una nuova piattaforma di elaborazione audio basata su processori FPGA e progettata per essere il punto centrale della gestione e il controllo di reti audio in applicazioni...

News

Leggi tutto...

Tiziano Ferro – Il Mestiere Della Vita - Tour 2017

Dopo lo splendido tour del 2015, Tiziano è tornato negli stadi con una produzione, come prevedibile, di altissimo livello.

Live Concert

Leggi tutto...

Ayrton a PLASA 2017

Ayrton prosegue le celebrazioni del proprio quindicesimo anniversario, con il lancio di nuovi ed interessanti prodotti alla 40a fiera PLASA a Londra.

News

Leggi tutto...

Stones – No Filter European Tour 2017

Oltre a consentire all’autore di poter spuntare un’altra voce dalla lista che tiene in un cassetto, l’unica data italiana del recente tour europeo, Stones – No Filter, ha fornito un’opportunità...

Live Concert

Leggi tutto...

Outline Superfly

Il costruttore bresciano Outline aveva in esposizione all’ultima fiera di Francoforte il suo più recente impianto line-array compatto

News

Leggi tutto...

KAPPA FuturFestival 2017

Il Kappa FuturFestival di Torino ha una storia piuttosto recente ma quasi folgorante.

Live Concert

Leggi tutto...

Vasco Rossi @ Modena Park

La tempesta perfetta, come l’ha definita Vasco, si è abbattuta su Modena il 1° luglio 2017: una tempesta di emozioni, di gioia, di coraggio. E di vittoria contro la paura.

Live Concert

Leggi tutto...

Claypaky @ Prolight+Sound

Diversi interessanti nuovi prodotti presentati alla recente fiera di Francoforte dal rinomato produttore bergamasco

News

Leggi tutto...

I più Popolari

Tiziano Ferro - L’Amore è una cosa semplice - Tour 2012

Una grande produzione ed un grande calendario. Trentamila spettatori a Torino e Verona, quarantamila a Milano. Il produttore Roberto De Luca ci spiega come nasce un grande tour. Le nostre...

Live Concert

Hits:18879

Leggi tutto

Consegnati ad Agorà i primi 240 diffusori L-Acoustics K2.

Si tratta di una parte del materiale che Agorà ha recentemente acquistato per la fornitura di un grande evento internazionale che si svolgerà nel 2014...

News

Hits:18579

Leggi tutto

Live Kom 013 - Vasco is back

Aggiunte le video interviste ai protagonisti: Roberto De Luca, Federico Servadei, Pasquale Aumenta, Giovanni Pinna, Andrea Corsellini e Riccardo Genovese..

Live Concert

Hits:16589

Leggi tutto

Jovanotti - Lorenzo negli Stadi 2013

Il video e le foto del concerto, le interviste ai protagonisti, la scheda del Tour ...

Live Concert

Hits:14510

Leggi tutto

Modà - Gioia Tour 2013

Continua il tour rivelazione:la video-recensione del  concerto di Firenze, le interviste agli addetti ai lavori, l'articolo, la scheda, le foto.....

Live Concert

Hits:14401

Leggi tutto

Marco Mengoni - L'Essenziale Tour 2013

Aggiunte le video interviste ai protagonisti!

Live Concert

Hits:13085

Leggi tutto

C’era una volta il DMX

Anziano pure lui, il DMX è costretto oggi a farsi “trasportare”.

Rubriche

Hits:13078

Leggi tutto

L’Arte del Mixaggio (secondo me) - prima parte

Mi è stato chiesto di descrivere la tecnica di mixaggio che ho sviluppato e sto adottando da qualche tempo. La cosa ovviamente mi ha fatto molto piacere...

Produzioni e studi

Hits:12308

Leggi tutto

Emma - Sarò Libera Tour 2012

Esplode il live di Emma. Un calendario denso ed impegnativo. 

Live Concert

Hits:12076

Leggi tutto

La sicurezza negli eventi live

Il pericolo NON è il mio mestiere.

Rubriche

Hits:12006

Leggi tutto

Articoli Correlati

Tutti i livelli di sottoscrizione
Livello 1
Free
Una semplice registrazione ti garantisce l'accesso a due portali.
Con questo piano di sottoscrizione, avrai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT alcuni articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Registrati
Livello 2
Free
Per comparire sul portale di SHOWBOOK devi completare la registrazione fornendo ulteriori informazioni.
Con questo piano di sottoscrizione, hai la possibilità di visualizzare sul sito SOUNDLITE.IT, tutti gli articoli completi non diponibili per i semplici visitatori del sito.
Se sei un professionista o hai un o hai un'azienda del settore, avrai la possibilità di comparire sul motore di ricerca di SHOWBOOK.PRO
Registrati o Login su SHOWBOOK
Livello 3
12,00
Per ricevere la rivista e comparire sul portale di SHOWBOOK è necessario effettuare una registrazione più completa ed acquistare l'abbonamento.
Questo piano di sottoscrizione prevede tutti i benefit del Livello 2.
Possibilità di ricevere la rivista cartacea di SOUNDLITE.
Possibilità di sfogliare la rivista SOUNDLITE in anteprima direttamente online.
Registrati o Login su SHOWBOOK
Chi Siamo: Sound & Co.

SOUND & LITE. Dal 1995 all’avanguardia della comunicazione specializzata.

 

La nostra rivista apre i battenti, allora col nome di SOUND&CO., nel 1995, fornendo al mercato ed ai professionisti uno strumento di informazione che non esisteva: una rivista dedicata al settore tecnico dello show business, in grado di trattare i relativi temi con chiarezza e competenza. Presto arriva il supplemento SHOWBOOK – che nel 2016 ha compiuto il suo ventesimo compleanno – la prima guida professionale del mondo dello spettacolo, in grado di fornire nomi, indirizzi, contatti di aziende e professionisti; da subito un vero punto di riferimento per il nostro mondo.

 

A lungo abbiamo progettato e studiato il nostro sbarco nel mondo del web, prima con un sito di tipo tradizionale, poi, dopo anni di attenta progettazione, con la consulenza tecnica e commerciale di due aziende leader nel settore del web design, abbiamo lanciato il nuovo sito nel 2012.

 

SOUNDLITE.IT, il sito internet della rivista più prestigiosa dell’entertainment italiano, si pone l’obiettivo di emulare sul web i successi della sorella cartacea, punto di riferimento per tutto il settore.

 

Una nuova redazione dedicata all’informazione sul web, la piattaforma “News Flow” senza limite fisico, la tecnologia “responsive”, in grado di adattare automaticamente il sito a qualsiasi piattaforma, la grande interazione con i social network, la sinergia con il sito SHOWBOOK.PRO fanno del nuovo sito un portale unico ed innovativo, che raccoglie il meglio delle tecnologie e delle strategie di informazione del web 2.0 e le plasma per il nostro settore.

 

Non solo vengono pubblicate tempestivamente tutte le news ma anche le anteprime dei servizi sui concerti con relative gallerie fotografiche. Grazie alla viralità creata dalla sinergia coi principali social network, ad oggi uno dei più efficaci mezzi di comunicazione, tutti gli articoli pubblicati possono essere commentati direttamente da tutti i navigatori del web, dando così alla notizia una potenza e un’interattività fino a ieri sconosciute.

 

Conosciamo i nostri utenti e vogliamo seguirne interessi e intenzioni, senza snaturare quindi minimamente quella qualità dei contatti cui dobbiamo buona parte del nostro successo. Sarà infatti un unico grande database a fare da collettore, identificando i nostri lettori, gli utenti, dandogli visibilità con SHOWBOOK.PRO, inviandogli la rivista, interagendo con loro.

 

Un preciso e dettagliato report di statistiche ci permette di destreggiarci nella grande mole di dati e di contatti, veicolando in maniera ancora più mirata la comunicazione pubblicitaria, che non è mai invasiva quando è soprattutto informazione professionale.

 

Contatti: Redazione
Sede amministrativa:
Via Redipuglia, 43 61011 Gabicce Mare - PU
P.IVA 01364470417
 

Direzione, redazione e pubblicità:
Strada Della Romagna, 371
61121 Colombarone (Pesaro) PU
Telefono 0721.209079 - Fax 0721.209784

 

Iscrizione registro della Stampa
n. 06348 01/07/98

 

Alfio Morelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Verbeni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giancarlo Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Douglas Cole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Michele Viola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Liana Fabbri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamento alla Rivista

La rivista SOUND&LITE è riservata esclusivamente ai professionisti appartenenti al mondo dello spettacolo e alle industrie direttamente collegate.

 

Per gli interessati non professionisti, SOUND&LITE rimane sempre fruibile interamente online, in formato .pdf e sfogliabile.


Abbonandosi alla rivista, si acquisisce il diritto di apparire in SHOWBOOK.PRO, il nostro motore di ricerca esclusivo per il mondo dello spettacolo.

 

Se siete già presenti su showbook.pro, potete rinnovare o controllare lo stato del vostro abbonamento alla rivista una volta effettuato il login.

 

 

 

Arretrati

I numeri da noi spediti, ma non pervenuti per disservizi postali, possono essere richiesti come arretrati al solo costo delle spese di spedizione tramite corriere: il primo arretrato al costo di 6 euro, 3 euro per ogni ulteriore copia. (Costi maggiorati per isole minori e Venezia).

 

Per qualsiasi assistenza o per ulteriori chiarimenti, anche sulla privacy, potete contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cookie

In che modo Sound & Lite utilizza i cookie.

 

PER SOUND & LITE LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

 

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

 

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.


TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.