S&L_117 - page 20-21

SOUND
&
LITE
n. 117
_2016
18
SOUND
&
LITE
n. 117
_2016
NEWS
K
en Billington è un lighting designer
americano di fama internazionale che
lavora prevalentemente nel settore
teatrale, ma anche nel campo dell’illumina-
zione architetturale, dei grandi eventi e delle
attrazioni.
Il nome di Billington si trova nella lista – corta
meno di una dozzina nomi – dei lighting desi-
gner che hanno in curriculum almeno un cen-
tinaio di spettacoli a Broadway. Tra questi c’è
Chicago
, il musical americano con la più lunga
programmazione residente della storia, attual-
mente replicato in oltre venti paesi e ancora
oggi in scena con le luci originali, ma anche il
pluripremiato musical
Sweeny Todd
. Tra i nu-
merosi riconoscimenti ricevuti dall’industria, è
stato nominato otto volte per i prestigiosi Tony
Award, aggiudicandosi vincitore per
Chicago
.
Billington ha inoltre occupato il posto di lighting
designer residente alla
Radio City Music Hall
di New York dal 1979 al 2004, progettando le
luci per gli spettacoli natalizi e pasquali. I suoi
lavori in altri settori includono il progetto origi-
nale dello spettacolo
Fantasmic
per Disneyland
in California, innumerevoli eventi commerciali
e congressuali e diversi allestimenti architettu-
rali come l’illuminazione dello storico ristorante
Tavern on the Green
a New York.
Lights Up!
Incontro con Ken Billington alla Clay Paky
Billington è stato l’ospite d’onore per una gior-
nata di seminari presso il costruttore italiano
Clay Paky, il quattro dicembre.
La giornata si è svolta in due momenti ben di-
stinti. La mattina è stata dedicata ad una visita
guidata del recentemente inaugurato MoMS,
il museo della luce per lo spettacolo, seguita
dalla presentazione, nella sala demo, di diverse
novità del marchio bergamasco, fra cui il nuovo
Scenius, testamobile ad alta potenza con peso
e ingombro contenuti, con lampada da 1400 W
ed una elevata resa luminosa; Spheriscan, una
nuova rivisitazione dello scanner con uno spec-
chio che può compiere una rotazione continua
veloce fino a 250 giri al minuto e il nuovissi-
mo Spazial, barra LED con un sistema ottico
brevettato che gli permette di emettere raggi
molto potenti e concentrati, tipo beam, in mo-
vimenti singoli, dando così ai lighting designer
mille altre possibilità di utilizzo.
Dopo una veloce pausa pranzo, i partecipan-
ti sono recati nella sala demo, dove Antonio
Marino, di Osram Italia, ha spiegato brevemen-
te i nuovi traguardi delle sorgenti luminose tra-
dizionali e le nuove frontiere del LED.
È arrivato infine il momento per la presenta-
zione di Ken Billington. Per il successivo paio
di ore, questo maestro ha raccontato (con l’as-
sistenza della traduzione simultanea tramite
radio) il suo metodo di lavoro, dimostrando in
timeline e con tanto di dettagli, disegni, docu-
menti, foto e video, la realizzazione di un suo la-
voro (una produzione del 2010 di
Bye Bye Birdie
)
dalla telefonata iniziale al debutto dello spettacolo.
Quanto preciso, dettagliato e approfondito è il me-
todo di Billington, così è stato anche il suo modo
di presentarlo. Questa esposizione, passo passo,
della sua metodologia di lavoro è stata sicuramen-
te altrettanto interessante per i numerosi lighting
designer e direttori della fotografia italiani pre-
senti per l’occasione. Billington si è poi messo a
disposizione dei partecipanti per una sessione di
domande e risposte, durante la quale ha dato ulte-
riori approfondimenti su aspetti concreti e partico-
lari del suo metodo di lavoro, ma anche su concetti
astratti e filosofici.
A concludere la giornata, Paolo Dozzo, sales
manager per Clay Paky, ha dato a tutti l’appunta-
mento per il congresso quadriennale Showlight che
si svolgerà dal 20 al 23 maggio 2017 a Firenze. La
natura itinerante di questo evento l’ha portato fino-
ra a Londra, Hollywood, Amsterdam, York, Gand,
Edimburgo, Monaco, Glasgow e, più recentemente,
a Cesky Krumlov (Repubblica Ceca) nel 2013.
La manifestazione del 2017 si svolgerà all’interno
del Palazzo dei Congressi, una sede per conferenze
di altissimo livello all’interno dell’ottocentesca Villa
Vittoria, nel cuore di Firenze.
La qualità dei programmi, le opportunità di contat-
to, la notevole location prefigurano fin da ora un ci-
clo di conferenze di grande interesse. Naturalmen-
te Clay Paky non poteva perdere l’occasione per
patrocinare una manifestazione di valore profes-
sionale così elevato, aderendo come main sponsor
della manifestazione.
1...,2-3,4-5,6-7,8-9,10-11,12-13,14-15,16-17,18-19 22-23,24-25,26-27,28-29,30-31,32-33,34-35,36-37,38-39,40-41,...100
Powered by FlippingBook